L’export israeliano vola nel 2020! I dati dalla Foreign Trade Administration

L’export israeliano vola nel 2020! I dati dalla Foreign Trade Administration

Alcuni macro dati sull’export israeliano nel 2020:

  •  Le esportazioni ammontano a circa 112 miliardi di dollari – un calo di solo il 3% circa rispetto al 2019 e un aumento dell’1% circa rispetto al 2018
  •  Rispetto a Israele, le previsioni per il 2020 per gli stati membri dell’OCSE dovrebbero diminuire – in media – di circa l’11,7%.
  •  Il calo più significativo è stato nell’esportazione di servizi turistici – circa il 66% in meno rispetto al 2019
  •  La crescita più alta è stata nell’esportazione di servizi alle imprese e high-tech – circa il 20% di crescita rispetto al 2019
  •  La crescita delle esportazioni verso: Germania, Belgio, Paesi Bassi, Vietnam, Taiwan, Giappone, Corea del Sud e Cile
  • Aumento delle attività di assistenza agli esportatori: 1.228 azioni di promozione delle esportazioni – Aumento dell’11%; 4.090 richieste di assistenza commerciale da parte degli addetti della Foreign Trade Administration – crescita del 36%

Il Ministro dell’Economia e dell’Industria Amir Peretz:

“Gli ottimi dati delle esportazioni israeliane nell’anno del coronavirus sono il risultato di un pensiero fuori dagli schemi e di una rapida comprensione delle mutevoli condizioni di lavoro. Sono lieto che la prontezza del ministero dell’Economia e dell’Industria abbia mantenuto e persino aumentato le esportazioni israeliane in diversi settori. A mio parere, uno dei dati più incoraggianti è l’aumento dell’attività degli esportatori israeliani nel 2020. Questo dimostra che quando si lavora correttamente, in modo ordinato e con un piano di lavoro, i risultati non tardano ad arrivare anche quando una crisi come quella del coronavirus colpisce il mondo.”

Ohad Cohen, Direttore della Foreign Trade Administration del Ministero dell’Economia e dell’Industria:

Il 2020 è stato segnato dal rallentamento economico globale, che ha colpito molto le esportazioni israeliane. Tuttavia, mentre le previsioni all’inizio della crisi prevedevano un calo a due cifre delle esportazioni israeliane, in pratica le esportazioni si sono ridotte solo del 3,2% circa. L’anno scorso, la Foreign Trade Administration ha offerto agli esportatori un’ampia gamma di strumenti di assistenza, che sono riusciti ad ovviare a molti impedimenti al commercio per gli esportatori, a fornire informazioni in tempo reale su ciò che stava accadendo nei mercati globali, e ad emettere un bando per i voli cargo con una rete di sicurezza governativa. Quest’ultima ha assicurato la continuità funzionale operando rotte di carico aereo verso obiettivi critici dell’esportazione israeliana. Gli addetti economici hanno adattato la loro attività in 50 centri globali in modo da promuovere le esportazioni israeliane secondo un modello di lavoro online, con oltre 1.200 eventi commerciali e virtuali in tutto il mondo. C’è stato un aumento considerevole del sostegno dato nel quadro dei fondi di assistenza gestiti dalla Foreign Trade Administration”.

Il direttore Cohen ha osservato che gli addetti economici lo hanno fatto, “mentre lavoravano in una realtà impegnativa di blocchi e restrizioni di movimento, lavorando da casa, con lacune nelle attrezzature e nelle comunicazioni tra molti dei dipendenti locali stranieri in tutto il mondo e mentre rispondevano continuamente alle esigenze dei funzionari  nei ministeri della Salute e della Difesa. Gli addetti economici e i loro team del Foreign Service hanno saputo creare i collegamenti necessari per le aziende farmaceutiche, i produttori di attrezzature mediche e DPI, hanno eliminato le barriere all’importazione e alla regolamentazione, hanno mappato i fornitori vitali e simili, e hanno continuato a promuovere le esportazioni israeliane vedendo il quadro generale e incontrando condizioni di pressione e incertezza senza precedenti. La linea di fondo è che le fredde previsioni non si sono realizzate e mentre le esportazioni israeliane sono diminuite, l’impatto è stato molto meno del previsto. Più di un po’ del merito va all’intenso lavoro della Foreign Trade Administration e alla rete di addetti economici in tutto il mondo”.

 

La Foreign Trade Administration pubblicherà un rapporto completo sulle esportazioni del 2020 nel corso dell’anno, quando tutti i dati saranno stati ricevuti.

 

2021-03-15T14:49:50+00:00March 15th, 2021|general, Uncategorized|0 Comments