Ascesa del TravelTech post Covid-19

Ascesa del Travel Tech post Covid-19

Mentre il mondo comincia ad aprire i suoi confini ai viaggiatori , molte delle più grandi compagnie di viaggio del mondo hanno visto il valore delle azioni salire alle stelle. Il valore di IAGs è aumentato del 3% e anche le azioni di TUI sono aumentate del 4% in seguito alla notizia che le restrizioni di viaggio in alcuni luoghi del mondo sono state eliminate.

Quindi cosa significa questo per il business e come può essere capitalizzato per assicurare che l’industria dei viaggi risorga dalle ceneri come una Fenice vaccinata post-Covid 19? L’aumento del valore di queste compagnie di viaggio significa anche la crescita parallela degli investimenti nella Travel Technology, che presenta un’enorme opportunità per il settore nel suo complesso. L’industria dovrà adattarsi alle nuove esigenze che il post-Covid presenta, come l’aumento della probabilità di cancellazioni di vacanze, le code socialmente distanziate negli aeroporti e forme più digitali di prenotazione di viaggi all’estero. Tuttavia, come Israele ha dimostrato in passato e dimostra ancora oggi, con ogni problema arriva un’opportunità. Non solo il settore dei viaggi avrà bisogno della tecnologia per aiutare a ripartire dopo un anno di paralisi, ma le nuove tecnologie giocheranno un ruolo fondamentale nell’assicurarsi che l’industria dei viaggi non ricada nel buio abisso del 2020.

Eppure, anche se l’anno scorso ha visto il settore ristagnare e apparentemente cessare di esistere, ha permesso alle aziende di travel tech di costruire le loro tecnologie, portando a nuove tendenze e modi innovativi per il settore di crescere in futuro. Una delle ultime tendenze che è venuta dall’industria dei viaggi è l’aumento della tecnologia robotica. I robot stanno iniziando a diventare più comuni negli hotel per i ruoli di concierge o per aiutare ad accogliere gli ospiti, mentre negli aeroporti stiamo vedendo i bagagli automatizzati mentre le persone viaggiano da un terminal all’altro senza doversi preoccupare di tenere qualcosa.

In Israele, questo tipo di tecnologia esiste da anni con NUA Robotics che ha creato una forma di bagaglio robotico che non solo segue ma comunica con il suo proprietario.

Un’altra area dell’industria tecnologica dei viaggi che è cresciuta durante la pandemia sono i pagamenti senza contatto. Ciò che è iniziato come una comodità pre-Covid è ora diventato una parte essenziale dell’industria dei viaggi, con i viaggiatori che non si sentono più a loro agio a maneggiare il contante, molte aziende devono adattare il loro sistema a questa nuova forma di pagamento. Non sono solo le carte contactless però che stanno facendo un passo avanti, ma Israele ha creato altre forme di pagamenti elettronici.

Un esempio viene da Chromepay, una tecnologia che permette ai commercianti e alle imprese di viaggio di ricevere pagamenti tramite un codice QR unico con gli utenti che possono trasferire denaro tra di loro.

Inoltre, l’industria dei viaggi ha adattato la sua tecnologia per includere i chatbot nei loro servizi online. Queste macchine alimentate dall’AI forniscono ai clienti un servizio online 24 ore su 24, 7 giorni su 7, attraverso i siti web di viaggi, il che significa che il calo di disponibilità del personale dovuto al COVID non influisce sul servizio clienti dell’azienda. Questi chatbot sono estremamente utili per aiutare i viaggiatori a ottenere risposte sulla loro vacanza e rispondere a qualsiasi domanda che possono avere sulle politiche COVID, che cambiano su base ricorrente. Botson, un sistema basato sull’AI da Israele, non solo include chatbot, ma ha anche sviluppato un motore di previsione dell’impegno che personalizza i contenuti di viaggio per i clienti. Quando l’industria dei viaggi inizierà ad aprirsi completamente nei prossimi mesi, non siate sorpresi nel vedere più aziende utilizzare tecnologie come Botson nel fornire sia un chatbot che un servizio più personalizzabile ai loro clienti.

Qualsiasi problema che potrebbe sorgere nei prossimi mesi sarà affrontato a testa alta dall’innovazione e dalla lungimiranza, come abbiamo visto in passato quando la pandemia ha colpito per la prima volta. Il travel tech non solo manterrà i clienti al sicuro, ma su scala macro avrà un impatto duraturo sulla sopravvivenza dell’intero settore.

 

 

 

2021-06-01T08:26:05+00:00June 1st, 2021|Uncategorized|0 Comments