Il problema del cambiamento climatico non può essere evitato e, imperativamente, è sempre più prioritario nell’agenda internazionale. Nel maggio di quest’anno, un nuovo studio condotto dal Weizmann Institute of Science ha concluso che le tempeste nell’emisfero meridionale hanno già raggiunto livelli di intensità precedentemente previsti solo per l’anno 2080. In breve, il rapporto indicava, in modo preoccupante, che il clima della Terra sta cambiando ancora più velocemente di quanto previsto.

Molto deve essere fatto a livello globale. In Israele, il problema del clima è sempre stato considerato. Il clima arido e la carenza di risorse naturali hanno costretto Israele a essere creativo nella gestione dell’energia e dell’acqua. Dagli anni ’50 i pannelli solari sono stati utilizzati per riscaldare l’acqua in quasi il 90% delle case, mentre la rivoluzione idrica del Paese è stata realizzata attraverso una combinazione di campagne nazionali di conservazione dell’acqua, il riutilizzo dell’acqua per scopi agricoli e la costruzione di impianti di desalinizzazione ad alta efficienza energetica.

Come hanno fatto in altri settori, come quello dell’acqua e della sicurezza informatica, i responsabili politici e le industrie israeliane hanno collaborato non solo per affrontare le sfide, ma anche per stimolare l’evoluzione del settore industriale sostenendo l’innovazione, facendo crescere le aziende locali e creando infine soluzioni per il mercato interno e per l’esportazione globale. L’importante rapporto: Israel’s State of Climate Tech 2021 dell’Israel Innovation Authority e di PLANETTech – una comunità di innovazione senza scopo di lucro per le tecnologie legate al cambiamento climatico – ha ribadito questo impegno di collaborazione.

Oggi, secondo Startup Nation Central, Israele ospita più di 700 aziende che offrono soluzioni “ClimateTech” che trascendono molti settori come la produzione, l’edilizia, l’alimentazione alternativa, l’agricoltura, i trasporti e la mobilità e l’acqua. Tra queste ci sono aziende come:

Electriq~Global https://www.electriq.com ha sviluppato un carburante composto per il 60% da acqua. La tecnologia di processo dell’azienda estrae l’idrogeno dal carburante liquido, che viene poi sfruttato per creare elettricità per alimentare i veicoli.

Tomorrow – https://www.tomorrow.io/space/ la cui tecnologia mira a democratizzare l’accesso alle previsioni meteorologiche globali e a consentire alle organizzazioni di prepararsi e mitigare l’impatto commerciale delle condizioni atmosferiche.

ECOncrete- http://www.econcretetech.com/ che produce una tecnologia di calcestruzzo bio-enhancing che supporta la biodiversità, lo stoccaggio del carbonio e offre prestazioni strutturali superiori a qualsiasi infrastruttura marina in calcestruzzo.

Electreon- https://electreon.com/ è un fornitore leader di soluzioni di ricarica wireless e di infrastrutture di ricarica end-to-end per veicoli elettrici (EV) a partner globali, comuni regionali, dipartimenti dei trasporti e operatori di flotte. Attualmente Electron gestisce una stazione di ricarica wireless per veicoli elettrici su strada e fissa a Tel Aviv, unica nel suo genere.

Inoltre, molte multinazionali, come Mercedes Benz, Asos, Hitachi e Uber, stanno collaborando con aziende israeliane di soluzioni tecnologiche per il clima, amplificando ulteriormente il loro impatto nel mondo.